Luigi Caccia Dominioni | intOndo

Luigi Caccia Dominioni

I mobili e gli oggetti dell’architetto milanese Luigi Caccia Dominioni (1913-2016) si riconoscono dall’eleganza semplice e dalle forme geometriche pure. Quando nel 1947 fonda con l’architetto Ignazio Gardella e Corrado Corradi Dell’Acqua il marchio di arredi in serie Azucena (nel 2018 acquisito da B&B Italia), Caccia Dominioni ha già alle spalle un’esperienza come architetto di interni. Sin dalla fondazione, Azucena si afferma come il punto di riferimento di un classicismo moderno che punta su mobili e lampade dalle linee pulite ed essenziali, unite a una manifattura di altissima qualità. Per il marchio, Caccia Dominioni disegna, nella sua lunghissima vita, centinaia di oggetti, molti dei quali tuttora in produzione: grandi classici dal fascino senza tempo come la poltrona Catilina del 1957 con struttura in ferro, sedile in legno e cuscino in gomma.

Oggetti del Designer

A tu per tu con i designers

Gio Ponti

Piero Fornasetti

Fratelli Castiglioni

Joe Colombo

Nanda Vigo

Ettore Sottsass

Marco Zanuso

Luigi Caccia Dominioni

Ico Parisi

Charles & Ray Eames

Gae Aulenti

Pietro Chiesa

Vico Magistretti

Giotto Stoppino

Tobia Scarpa

Carlo Nason

Marcello Cuneo

Vittorio Dassi

Paolo Buffa

Max Ingrand

Gastone Rinaldi

Pia Guidetti Crippa

Gaetano Pesce

Richard Sapper

Ingo Maurer

Gabriella Crespi

Paul McCobb

Paul Tuttle

Nendo

Alvaro Siza

Carl Jacob Jucker

Ernesto Basile

Sergio Mazza

Osvaldo Borsani

Oscar Torlasco

Le Corbusier

Willy Rizzo

Gaetano Sciolari

Carlo De Carli

Angelo Lelli

Gino Sarfatti

Marcel Breuer

Carlo Scarpa

Massimo & Lella Vignelli

Claudio Salocchi

Toni Zuccheri

Aldo Tura

Verner Panton

Giancarlo Piretti

Gianfranco Frattini

Guglielmo Ulrich

Franco Albini

Philippe Starck

Angelo Mangiarotti

Enzo Mari

Tito Agnoli

Eero Saarinen

Ludwig Mies van der Rohe

Alessandro Mendini

Mario Bellini

Cleto Munari

Carlo Mollino

Bruno Munari