Una stanza tutta per sé: lo studio di Francis Bacon | intOndo

Una stanza tutta per sé: lo studio di Francis Bacon

L'attenzione dei media verso un dipinto dell'artista irlandese fa riflettere sullo spazio in cui la gran parte dei suoi capolavori ha preso vita.

  • SHARE THIS NEWS

Mentre il MoMa di New York ha recentemente annunciato la vendita del capolavoro di Francis Bacon Three Studies for Portrait of Henrietta Moraes per circa 30 milioni di dollari, è impossibile non ricordare l'incredibile studio del pittore. Incredibile poiché si tratta di una stanza piccola, caotica, e davvero unica, in cui il pittore irlandese ha dato vita alla maggior parte delle sue opere più spettacolari.

Originariamente situato nei Reece Mews a Londra, lo studio esiste ancora... ma ha cambiato indirizzo! È stato trasferito alla Hugh Lane Gallery di Dublino nel 2001, e qui meticolosamente ricreato da un team di archeologi e curatori: nello studio originale sono stati trovati e catalogati oltre 7.000 oggetti!

Lo specchio circolare della studio di Bacon aumenta il senso dello spazio della stanza, ed è probabile che sia stato l'artista a disegnarlo: non tutti sanno infatti, che Bacon è stato anche un progettista di mobili, oggetti e meravigliosi tappeti nella prima parte della sua carriera.


Articoli correlati

Period

1920-1930

Ritmo e geometrie...

Magazines

Caos organizzato

Dai più eccentrici e disordinati ai rigorosi e minimalisti, gli studi degli art...